Asse Parentale

Terapia di coppia

Le famiglie allargate, la società multietnica, la comunicazione senza confini, con regole e dinamiche sconosciute prima di internet, il cambiamento dei valori che variano con il gruppo di appartenenza (chat e network vari), tutto questo ed altro ancora ha confuso e complicato il clima dei rapporti affettivi in famiglia a scuola e nel sociale.

Riteniamo importante in questo momento storico chiarire il gioco dei ruoli nella famiglia spesso intrecciati confusi tra dinamiche di coppia e ruolo educativo che può essere faticoso nello scontro che produce col minore e richiedere sforzi comuni.

Ampliando la personale disponibilità al riflettere (che non è solo pensare) si avvia in ciascuno la presa di coscienza ed il recupero di risorse di energia spesso ignote al soggetto che si rendono disponibili alla modifica nel rapporto con il minore. Ponendoci in modo diverso otteniamo risposte diverse.

Metodologia di intervento

Organizzare spazi di ascolto delle famiglie, di rinforzo (decolpevolizzazione ad es.) e di sensibilizzazione a partire dalle figure effettivamente disponibili, nell’intento però di coinvolgere l’intero asse parentale trasmettendone il valore, (dal fornire una prestazione ad essere in un rapporto comporta uno slittamento non indifferente e coinvolge tutti i partecipanti al rapporto).

Sviluppare la consapevolezza delle proprie risorse creative emotive affettive e della forza risolutiva che tali risorse possiedono nelle problematiche coi minori e nella propria vita.

Imparare a crescere i nostri giovani, nell’imparare noi stessi a farlo.

Il valore dell’alleanza educativa da ricercarsi con gli insegnanti al di la delle possibili antipatie nel nome di uno scopo comune: il bene esistenziale del Minore.

Organizzare spazi individuali di riflessione e di aiuto psicopedagogico singoli e di coppia per coloro che ne avvertano l’esigenza.